A Frida (da una testata di letto)

a te questo oggetto costruito di frammenti, a te che hai fatto della tua vita un’opera

nonostante un corpo fatto di frammenti tenuti insieme

solo grazie alla tua audace tenacia

Assolo (dalla controsagoma di un violino)

e alla fine suoni da solo

Quartetto d’archi (da controsagome di violino)

quello che resta intorno ad uno strumento

Dietro-front

tornare al punto di partenza, per piacere

Riflessioni interiori (da cassetti)

riflettere riflettersi guardare guardarsi senza pietà

Scuretto luminoso

molta più luce

La luce nel buio (da uno scuretto)

quanta strada per riuscire a trovarti

 

 

 

 

 

 

 

elisabettacori.it
facebook
instagram


SiAmo Scarti (2018) Tutti i diritti riservati